In Fiera arriva il prêt-à-porter

Dopo la settimana della moda, torna il prêt-à-porter: ha preso il via ieri fino a domani «Milano vende moda», l’appuntamento annuale di FieraMilanoCity con i marchi della moda femminile «pronta da indossare». Quest’anno le collezioni esposte sono 250, suddivise in sezioni dedicate ai trend del momento, al lusso, agli accessori e ai nuovi materiali tessili. E torna anche Plusize, dedicata alle taglie forti, ma con una nuova veste: sarà infatti rappresentata da un’etichetta che contraddistingue i capi degli stilisti che propongono anche una versione «comoda» delle loro collezioni.
Fra le novità c’è anche Container, lo spazio dedicato ai giovani stilisti: 700 metri quadri occupati dalle creazioni di otto emergenti provenienti dalle migliori scuole di moda della Lombardia, riunite sotto l’egida dell’associazione Piattaforma sistema formativo moda. Due i criteri di scelta: la carica innovativa e l’applicabilità delle collezioni alla realtà del mercato. Ma la moda italiana è anche export: un settore che è cresciuto nei primi quattro mesi del 2008 dell’8,6 per cento. La domanda straniera assorbe il 60 per cento della produzione italiana, con in testa Russia (11,6 per cento), Francia e Germania.
Attraverso l’Istituto per il commercio estero visiteranno la fiera alcune delegazioni di buyer provenienti da Europa dell’Est, Giappone, Corea, Grecia e Portogallo. Mentre attraverso la Fiera internazionale della moda, svoltasi nel luglio scorso, ci sarà uno scambio fra Giappone e Italia, con tre stilisti italiani che esporranno a Tokyo e tre giapponesi che presenteranno le loro collezioni nei prossimi tre giorni di Fiera.