Alla Fiera dell’impiego: 300 assunti con sorteggio

Basta clientelismi per lavorare una settimana alla Fiera del Levante di Bari (dal 10 al 18 settembre). Nella città dello sceriffo Pd Emiliano, il presidente della Campionaria Gianfranco Viesti annuncia un «giro di vite». «Quest’anno niente più assunzioni senza regole». Onore al merito? Macché. Le 300 assunzioni temporanee saranno fatte per «sorteggio in pubblica sede». Troppe le domande e scarso il tempo per analizzare i curricula dei candidati. Segnalati no, ma fortunati sì. Però, precisano i vertici della manifestazione, «i criteri del sorteggio garantiranno le pari opportunità e una quota di collaboratori con esperienza». Unici esclusi, giornalisti e vigilanti. Per loro vale lo «stretto rapporto fiduciario». Ah, ecco...