Fiera delle calzature made in Italy in Cina, accordo tra Anci e Fiera Milano

Si rafforza la strategia di internazionalizzazione del settore. Nel 2011 l'export di calzature italiane di alta gamma cresciute sui mercati esteri e in Cina - Hong Kong negli ultini tre anni il valore è più che raddoppiato. Il progetto Micam nel Mondo. Foresti (Fiera Milano): "Orgogliosi che l'Anci ci abbia scelti come partner per creare una vetrina in Cina". Sagripanti (Anci): "L'obiettivo è valorizzare le <strong>eccellenze</strong> del made in Italy"

Fiera Milano supporterà  l'Anci, l'Associazione nazionale calzaturifici italiani, nella penetrazione sul mercato cinese. Per questo è stato firmato un protocollo d'intesa in occasione dell’assemblea annuale dell'associazione a Milano, dal presidente Anci Cleto Sagripanti, dal vice presidente Gimmi Baldinini e da Roberto Foresti, direttore commerciale, internazionale e sviluppo di Fiera Milano.

Come ha ricordato Cleto Sagripanti nella sua relazione all’assemblea del'associazione, le esportazioni italiane di calzature di media e alta gamma hanno messo a segno un'ottima performance anche nel 2011 e in particolare l’aggregato Cina - Hong Kong è ormai divenuto il settimo mercato mondiale di destinazione, con un valore più che raddoppiato negli ultimi tre anni.

In questo contesto si colloca l'accordo con Fiera Milano, che a sua volta fa parte del più ampio progetto Micam nel Mondo, iniziativa con cui l’associazione dei calzaturifici intende esportare Micam ShoEvent, il salone internazionale leader del settore che ha luogo due volte all’anno a Fiera  Milano. Strategia che punta a rafforzare il sistema fieristico del comparto calzaturiero su scala globale, attraverso la declinazione e lo sviluppo dei punti di forza della manifestazione milanese  nei principali mercati esteri. Il progetto prende avvio in Cina, per allargarsi poi verso altri Paesi in cui la domanda di prodotti calzaturieri italiani è forte, come Stati Uniti e Giappone.

"Siamo orgogliosi – ha detto Roberto Foresti – che Anci abbia scelto Fiera Milano come partner per creare una vetrina delle calzature made in Italy in Cina. Il mondo sta cambiando molto velocemente e tutte le previsioni indicano che nel medio-lungo termine la classifica dei Paesi più ricchi, per Pil complessivo ma anche per reddito pro-capite, sarà completamente diversa da quella che conoscevamo fino a pochi anni fa. Fiera Milano è pronta ad affrontare questa nuova realtà. Ci siamo dotati di quattro solide piattaforme fieristiche  in Cina, Brasile, India e Russia. Siamo vicini a lanciarne una quinta a Singapore e abbiamo dossier aperti in altre parti del mondo come Sud Africa, Turchia e Stati Uniti. Per questo siamo lieti di mettere a disposizione di Anci il nostro know how e la nostra struttura in Cina e ci auguriamo che questo accordo sia il primo di una lunga serie che il nostro Paese può e deve fare per far crescere le aziende dei settori in cui siamo ancora leader".

"Micam nel Mondo è un ulteriore passo verso la realizzazione e lo sviluppo di una strategia che l’associazione porta avanti da anni con manifestazioni all’estero che raccolgono consensi e grande partecipazione nei principali mercati internazionali", aggiunge il presidente di Anci, Cleto Sagripanti. In quest’ottica, crediamo fortemente nell’ottimizzazione delle risorse del Sistema Paese dedicate all’internazionalizzazione, attraverso il coordinamento degli attori coinvolti: le fiere, l’Agenzia per la promozione e l’internazionalizzazione per la consulenza alle imprese, le Camere di commercio e le associazioni industriali. In particolare, l’alleanza con Fiera Milano, ci permetterà di esportare una formula vincente come Micam ShoEvent su alcuni dei più importanti mercati esteri per il settore calzaturiero, attraverso un’azione di consultazione continua, cooperazione e scambio di best pratices, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze del made in Italy".