La Fiera del Levante è ancora più in sintonia con le sfide del mercato

«Nonostante la crisi globale, la fiera resta uno strumento anticiclico a cui le aziende non rinunciano a prender parte. È necessario, però, diversificare il calendario delle manifestazioni e renderlo funzionale all’attuale scenario geoeconomico. Per questi motivi abbiamo deciso di rinnovare le rassegne generaliste (aperte anche alla cultura e al sociale) in modo da soddisfare i gusti di un pubblico sempre più esigente ma capace di “regalare” grandi numeri in termini di visite e, allo stesso tempo, abbiamo creato nuovi e originali format per gli operatori professionali, che non si limitano a favorire l’incontro tra domanda e offerta, ma permettono di offrire efficaci soluzioni ai problemi di cui si discute». A parlare è Cosimo Lacirignola, presidente della Fiera del Levante, che riassume così la nuova mission dell’ente con sede a Bari. Così, forte dei 2.100 visitatori e degli oltre 3.500 iscritti dell’edizione 2009, ritorna il 10 e 11 febbraio Smau Business, l’evento che facilita l’incontro tra i principali fornitori di soluzioni Ict nazionali e locali, gli imprenditori e i decisori aziendali delle imprese del Sud Italia e mostra alle imprese del territorio come innovare i processi aziendali per migliorare la produttività e la competitività, investendo nelle tecnologie informatiche.
Dal 18 al 21 febbraio è in programma la settima edizione della biennale Bi-Mu Mediterranea (in collaborazione con le strutture specializzate di Ucimu-Sistemi per produrre) con le ultime novità sulle macchine utensili e sull’automazione. A marzo il mondo dell’antiquariato e del collezionismo sarà presente alla mostra-mercato L’Antiquaria (organizzata da Metropolis Events). In aprile un’altra biennale, Edil Levante Costruire (con il supporto di Cmf srl di Lugo), il Salone dei macchinari e delle attrezzature per costruire e per demolire nell’edilizia. Si tratta della prima fiera dell’edilizia al Centro-Sud per numero di visitatori (22.435 nel 2008), espositori (322 nel 2008) e spazio espositivo (oltre 55mila metri quadrati). La rassegna sarà preceduta nello stesso mese da Expolevante: oltre a comparti tradizionali come la nautica, il caravaning, auto e moto, Maratona a tavola e Spazio aperto all’arte, sarà riservata particolare attenzione all’editoria sportiva nell’ambito di Expolibro. La Campionaria di settembre, visitata tendenzialmente da oltre un milione di persone, è in programma dall’11 al 19 e, oltre ai Saloni specializzati (Agrimed, Edil Levante Abitare, il Salone dell’Arredamento, Business Centre e Motus), rivedrà protagoniste la cultura e il sociale oltre a una serie di appuntamenti con i principali protagonisti della politica e dell’economia nazionale.
A novembre tre conferme: Promessi Sposi, organizzata con Pubblivela, il Salone dello Studente, a cura di Campus Editori di Milano e Bimbinfiera, promosso da Sfera editore. A dicembre, infine, il Festival dell’innovazione, realizzato dalla Regione Puglia, attraverso il progetto Ilo Puglia, dall’Arti - Agenzia regionale per la tecnologia e l'innovazione - e dalle cinque università pugliesi.
Al ricco calendario di eventi si accompagna il nuovo «volto» della Fiera. Tra aprile e giugno sorgerà il nuovo padiglione modulare da 18mila metri quadri, dotato di tecnologie wi-fi e di un impianto fotovoltaico che produrrà un megawatt e mezzo di energia. Ma la riqualificazione passa anche attraverso l’autosilo per dipendenti ed espositori, la riorganizzazione dell’accessibilità veicolare e la nascita di aree attrezzate a verde in attesa di un centro congressi da oltre tremila posti che, quando sorgerà, costituirà una delle più ampie strutture del Mezzogiorno.