Alla Fiera di Milano protagoniste piccole e medie aziende

Al via oggi la seconda edizione di «Matching», promossa dalla Compagnia delle Opere. Obiettivo: finanza e internazionalizzazione

da Milano

Si apre oggi «Matching», la seconda edizione del workshop dedicato alle imprese organizzato dalla Compagnia delle Opere. Fino a giovedì prossimo, nel Polo fieristico milanese di Rho-Pero, oltre mille piccole e medie imprese potranno sviluppare i rapporti con altre aziende e accedere a servizi per l’innovazione, l’internazionalizzazione e la finanza. Sarà possibile anche avviare relazioni con alcune grandi società presenti alla manifestazione. Tra queste: «3», Kpmg, Hertz, Ricoh, Total, Trenitalia, Unicredit, Coop, Carrefour, Esselunga. La prima edizione di «Matching» aveva visto la partecipazione di più di 550 imprenditori con oltre 3mila incontri preorganizzati. E nei quattro mesi successivi il 20% delle trattative avviate durante «Matching» si sono concluse con esito positivo.
«Ogni impresa che partecipa a “Matching” - spiega Raffaello Vignali, presidente delle Compagnia delle Opere - ha un calendario prefissato di appuntamenti. Inoltre, ci sono anche 70 realtà straniere che hanno mandato alla manifestazione i loro buyers per cercare di stabilire contatti con le imprese italiane». Insomma, «Matching» vuole essere una opportunità per le piccole e medie imprese che ben son rappresentate in una realtà come quella delle Compagnia delle Opere a cui sono associate oltre 34mila imprese. «La ragion d’essere delle nostra associazione - ha spiegato ancora Vignali - è quella di mettere in contatto le imprese stesse tra loro superando le difficoltà legate al fatto che alcune tra loro sono di dimensioni davvero ridotte». La Compagnia delle Opere ha tra l’altro 14 sedi all’estero, con presenze in Spagna, Est europeo, America Latina e Gerusalemme dove lavorano insieme imprenditori israeliani e arabi. Quanto alla manifestazione che si svolgerà da oggi in Fiera, un ulteriore punto di forza è rappresentato dalla finanza, campo in cui l’impresa che non ha alle spalle grandi capitali rischia di essere svantaggiata. A «Matching», infine, ci sarà anche Borsa Italiana che presenterà le opportunità offerte da Piazza Affari sul mercato Expandi per le piccole e medie imprese.