La Fiera perde Tecnhotel: An interpella la Regione

«Dobbiamo pretendere dal governo il rispetto degli accordi presi. È inaccettabile che alcuni ministri dicano che non ci sono i finanziamenti per il Terzo valico: i soldi ci sono e devono essere utilizzati»: prende ferma posizione Bruno Bottiglieri, segretario generale dell'Associazione Transpadana, che si propone di promuovere la realizzazione di un collegamento ferroviario veloce in Europa, e si è riunita nella sede della Camera di Commercio genovese per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto del treno veloce. «Chiediamo al governo di mettere a punto un crono-programma preciso - ha aggiunto il segretario generale -. Una parte dei lavori è finanziata, il capitolo di spesa infatti è presente nella Finanziaria, ma questi finanziamenti devono essere attivati. L'opera è di importanza vitale». Sulla stessa posizione il presidente della Camera di Commercio, Paolo Odone: «Il Terzo valico è un' opera essenziale per la sopravvivenza stessa dell' economia genovese, oggi ancora fragile ma con grosse prospettive di sviluppo, a patto di realizzare le infrastrutture».