FIERA DI ROMA

L’universo femminile sceglie la capitale per mostrare il meglio di sé. Una kermesse di quattro giorni - in scena alla Fiera di Roma fino a domenica - ricca di eventi culturali, commerciali e di intrattenimento, fa da apripista ad un nuovo concetto di fiera dal triplice valore. «Universo Donna», questo il nome della manifestazione, non è altro che una full immersion nel variegato mondo del gentil sesso, che vede come protagoniste donne appartenenti ad ogni fascia di età e ad ogni categoria, dall’adolescente alla over quaranta, dalla casalinga alla donna in carriera. La convention in rosa regala un’immagine forte e coesa di un mondo che ancora arranca nel guadagnare spazi in molti dei settori lavorativi, un mondo complesso ma affascinante dove «donne non si nasce, ma si diventa». La parte commerciale della manifestazione raggruppa vari settori merceologici - con circa cinquanta espositori tra associazioni e imprenditori - finalizzati alla promozione dell’universo femminile in tutti i suoi molteplici aspetti, mentre quella culturale regala storie di vita professionale di elevato spessore. Un telaio fitto di eventi, intessuti tra di loro a dovere e all’interno dei quali spiccano una serie di incontri con donne imprenditrici provenienti da tutta la penisola, che si sono distinte per aver tradotto con successo progetti innovativi. Dai diamanti, all’editoria, dagli elettrodomestici ai cosmetici, le attività esibite durante la convention portano in calce firme prestigiose del gentil sesso, appartenenti al mercato nazionale e non solo. Tra i nuovi progetti, spicca il portale internazionale della moda ideato dall’imprenditrice Elena Fiorani, e il primo profumo realizzato con le essenze naturali del vino («wine flagrance») ideato da Giuliana Cesari imprenditrice di Sangiovese. E ancora, in prima fila le donne di Aidos (Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo) promotrici dell’impresa e dello sviluppo femminile nel Terzo mondo. Dall’imprenditoria alla cultura il passo è breve. L’angolo dedicato alla cultura offre - attraverso la presentazione di una serie di libri pluritematici - l’opportunità di approfondire l’universo rosa. Ad arricchire i temi che verranno affrontati in questa quattro giorni, relatori d’eccezione come Carolina Morace, ex sportiva e ora opinionista televisiva, Ippolita Avalli scrittrice finalista al Premio Strega e Ilda Bartoloni, giornalista.