Fieramilano city: antiquariato come "bel vivere"

Mostra d’arte, evento d’intrattenimento raffinato, salotto dove incontrarsi, occasione per curiosare tra oggetti del passato e magari trovare qualche regalo di Natale. Si presenta con tante diverse sfaccettature il salone "La Casa La Vita", edizione rinnovata della tradizionale esposizione promossa dall’Associazione Antiquari Milanesi, che si prepara ad aprire i battenti a Fieramilanocity, dal 28 novembre all’8 dicembre. «Nelle case ci sono sempre più mobili contemporanei e sempre meno antiquariato e questo è nocivo per il bel vivere», spiega il curatore della manifestazione, Ettore Mocchetti. Per questo, dice, la rassegna si propone di «suggerire altri modi nuovi di usare un oggetto d’antiquariato». Antico e design contemporaneo saranno infatti mescolati insieme in alcune installazioni all’interno del salone per mostrare come «anche solo un pezzo antico inserito in un contesto moderno può evocare un’emozione». La manifestazione non si rivolge dunque solo ai collezionisti ma punta a far conoscere un mondo anche ai giovani, che nel mercatino del salone potranno trovare piccoli pezzi certificati a partire da 50 euro, per arrivare a 1.000. In tutto saranno 60 le gallerie antiquarie, suddivise in sezioni dedicate a varie epoche e merci. Non mancheranno poi spazi dedicati al relax, con le atmosfere di un jazz club, e eventi incentrati sul piacere di vivere, come una degustazione degli oltre 200 vini premiati con i Tre Bicchieri del Gambero Rosso, in programma il 3 dicembre, e sette cene preparate da sette chef stellati della cucina milanese.