Per via Fieschi i liguri pagano 24 milioni di euro

«Siamo da sempre fra i consigli regionali più morigerati» giura il presidente Mino Ronzitti. E per fortuna, vien da dire: 24.608.306, 81 euro, tanto costa ai liguri l’assemblea legislativa. A dirlo è il bilancio di previsione 2006, che prevede un taglio delle spese dell’1,27% (316.000 euro) rispetto al 2005, «il 5% se indicizzato agli oneri contrattuali, all’inflazione e ai costi reali» precisa Ronzitti. I risparmi più consistenti riguardano le indennità di carica e di funzione dei consiglieri (-13,88%), i rimborsi spese e missioni (-19,76%), le spese di rappresentanza (-63,57%), le consulenze (-45,84%), le spese per convegni e seminari (-33,35%). Aumenta in modo consistente invece, da 40mila euro e 310mila, il budget per l’informazione e la comunicazione istituzionale perché, spiega il presidente, «per un principio di pluralismo vogliamo che la Regione si doti di un periodico, di tabloid televisivi e informazione Internet». E a proposito di trasparenza, ieri Ronzitti ha ufficializzato quanto guadagna chi siede in Regione: 8.082 euro di base tutti. Più le indennità di funzione: 4.103 per i presidenti di giunta e consiglio, 2.859 il vicepresidente della giunta, 2.486 i vicepresidenti del consiglio e gli assessori, 1.616 i presidenti di commissione e i segretari dell’ufficio di presidenza del consiglio, 994 i capigruppo e i vicepresidenti di commissione. Naturalmente non ce n’è uno che non abbia una funzione qualunque.