«Fiesta!», un’altra edizione record Chiude con oltre 450mila presenze

Dopo due mesi di grandi concerti si è conclusa sabato l’estate del Fiesta con numeri che dimostrano ancora una volta, questa è stata la dodicesima edizione, che ai romani il ritmo latinoamericano piace. Sono state infatti più di 450mila le presenze registrate che hanno seguito i 49 concerti organizzati e i 1.200 artisti che si sono dati il cambio sul palco. Garantite oltre 200 ore di musica live, peraltro trasmessa in diretta ogni sera da Radio Mambo. Da giugno il Festival internazionale della musica e della cultura latino-americana, questo il nome ufficiale del Fiesta, ha portato a Roma concerti in esclusiva italiana come Ivete Sangalo, che il 2 luglio ha riunito 15mila spettatori, Don Omar e Jerry Rivera. E due eventi in esclusiva mondiale: La Noche del fuego latino e la Noche de Cuba. In quest’ultima occasione per la prima volta, evento mai realizzatosi neanche a Cuba, si sono esibiti insieme quattro grandi artisti della musica cubana.
Per le prossime edizioni, il direttore artistico promette lo stesso impegno, quindi tante esclusive e novità. «Anche se il mio sogno - confessa - è portare a Roma un grandissimo concerto con musicisti di tutti e quattro i continenti».