La figlia di Osama: "L'hanno catturato vivo" Ma la Cia smentisce

<p>
La Cia smentisce categoricamente che &quot;Bin Laden sia stato catturato e
ucciso pochi minuti dopo, come indicato da sua figlia&quot;. Altri dettagli sull'assalto (<strong><a href="/fotogallery/bin_laden_ecco_come_ha_vissuto_blitz_casa_bianca/casa-bianca/id=3063-foto=1-slideshow=0" target="_blank">guarda la gallery</a></strong>). Viveva ad Abbottabad (<strong><a href="http://www.ilgiornale.it/video/le_immagini_covo_osama/id=Covo_Osama" target="_blank">guarda il video</a></strong>) da almeno 5 anni
</p>

Washington - La Cia ha "categoricamente smentito" le indicazioni provenienti dal Pakistan, secondo le quali Osama bin Laden sarebbe stato catturato e quindi ucciso pochi minuti dopo, come avrebbe dichiarato sua figlia. Secondo NbcNews online, infatti la Cia smentisce categoricamente che "Bin Laden sia stato catturato e ucciso pochi minuti dopo, come indicato da sua figlia". L’agenzia ha anche smentito che un figlio di bin Laden, Mohammed, sia stato preso a bordo di uno degli elicotteri dei servizi speciali americani: "l’unica persona a parte il team che ha lasciato Abbottabad erano i resti di Osama bin Laden". Secondo al-Arabiya, la figlia di Osama ha detto che suo padre è stato catturato vivo, poi colpito da proiettili di arma da fuoco prima di essere imbarcato su un elicottero Usa.

La figlia: catturato vivo La figlia di Osama aveva raccontato che il padre è stato catturato vivo dai soldati statunitensi e poi assassinato: lo riferisce la tv pan-araba Al-Arabiya, citando una fonte della sicurezza pachistana. Secondo la fonte, identificata come un alto responsabile della sicurezza, i soldati del Seals Team Six hanno catturato Bin Laden nei primi momenti dell’assalto alla villa-fortezza di Abbottabad. La figlia ha raccontato che Bin Laden non è stato ucciso dentro la casa, ma è stato arrestato e poi ucciso dal team americano. 

Tre set di foto La Casa Bianca ha in mano da ieri tre gruppi di foto dell’assalto delle forze speciali e del cadavere di Bin Laden. A dirlo è stata una fonte del governo Usa sentita dalla Cnn, secondo la quale un primo gruppo di foto è del cadavere di Bin Laden in un hangar di una base aerea in Afghanistan, nel quale il capo di al Qaeda sarebbe ben riconoscibile ma in immagini "molto sanguinose e crude" per via di una ferita aperta alla testa, sopra entrambi gli occhi. Il secondo gruppo di foto è della sepoltura in mare sulla portaerei Carl Vinson, prima e dopo l’avvolgimento del cadavere in un sudario. Il terzo gruppo di foto è dell’assalto stesso con immagini del figlio morto di Bin Laden, un giovane sui 18 anni, e degli altri due uomini uccisi, più altre scene dell’interno del complesso di edifici. Secondo la fonte il problema è che la foto più riconoscibile come Bin Laden è anche quella più cruda, non adatta alla pubblicazione sulla prima pagina dei giornali. La fonte ha anche rivelato che le truppe speciali hanno portato via dieci dischi rigidi, cinque computer e oltre 100 dischi, Dvd e chiavi Usb dal rifugio di Bin Laden.

Osama non era armato Bin Laden "non era armato" nel momento in cui è stato ucciso dalle forze speciali Usa nell’assalto alla sua residenza in Pakistan. Lo ha rivelato il portavoce della Casa Bianca Jay Carney in una conferenza stampa. Carney ha precisato che l’operazione è stata condotta "con la più alta professionalità" dagli uomini impegnati, che sono stati molto attenti a evitare morti innocenti. Se Bin Laden e gli altri tre uomini e una donna sono stati uccisi "è stato per la resistenza che hanno opposto" ha detto Carney "durante tutta la durata del blitz", che si è protratto per circa 40 minuti.