Il figlio conferma: «L’ho ammazzato io»

Ha confermato tutto di fronte al giudice delle indagini preliminari e resta in carcere Claudio Savo, l’uomo di 35 anni che martedì a Sezze aveva ucciso il padre Giuseppe, di 67, sparandogli due colpi di fucile mentre dormiva. Un gesto dettato, stando a quanto l’assassino reo confesso ha dichiarato ieri al gip Aldo Morgigni, dal fatto che tra i due c’erano continui litigi. Il difensore si è riservato di chiedere la perizia psichiatrica. Ieri mattina, nel frattempo, si è svolta anche l’autopsia sul corpo di Giuseppe Savo. L’uomo è deceduto sul colpo.