Figo è ringiovanito peccato che vada via

REGGINA
7 CAMPAGNOLO. Prodezza su Cambiasso, ma altri interventi tengono a galla la Reggina.
6,5 DI DIO. Schierato a sorpresa da Mazzarri ha sui suoi piedi la palla gol più nitida dei calabresi.
6,5 ARONICA. Compie prodezze per 90 minuti, nel secondo tempo si batte da solo contro Adriano, Cruz, Figo e Recoba e in una circostanza, quasi magicamente, riesce ad avere la meglio.
6 LANZARO. Bene sulle palle alte, dubbio il suo intervento su Cambiasso in area.
6,5 MESTO. Gara intensa ma ha giocato sotto pressione sapendo di rientrare nei piani della prossima Inter.
6 AMERINI. Con Bianchi e Lanzaro subisce un ubriacante dribbling di Adriano nello spazio di un metro.
6 TOGNOZZI. Più lento e impacciato del solito, e poi quella finta comicissima di Adriano.
6 TEDESCO. La sua tenacia e la sua grinta sono proverbiali. Mai in difficoltà davanti a un centrocampo di grande spessore.
6 MODESTO. Non ha spinto come suo solito, mai entrato nel tabellino.
6 VIGIANI. Costringe Julio Cesar a un grande intervento, era al rientro, gara positiva.
5 BIANCHI. Il bomber gioca davanti solo e non calcia mai in porta.
All.: MAZZARRI 7. Ferma l’Inter, è una prodezza.
INTER
7 JULIO CESAR. La sua parata sull’incursione di Di Dio vale l’imbattibilità in campionato dell’Inter.
6 MAICON. Spinge molto nel primo tempo, si spegne nella ripresa.
S.V. SAMUEL (dal 5’ p.t. 6,5 Burdisso, entra per un risentimento muscolare di Samuel, gioca una gara senza errori, merita un ruolo da titolare).
6,5 CORDOBA. Difensore vecchio stampo, bada al sodo e non sbaglia un takle.
7 GROSSO. Un rientro di gran classe, tampona, spinge, cerca il gol.
6 DACOURT. Ruba cento palloni giocando nel cerchio del centrocampo, non è quello di inizio stagione ma ci sta arrivando.
6 ZANETTI. Meno frenetico del solito, ma quando prende la palla dà il respiro della capolista.
6,5 CAMBIASSO. Sta tornando ai suoi livelli, manca la grande occasione e sulla ribattuta di Campagnolo forse è trattenuto.
7 FIGO. Sembrava ringiovanito di almeno dieci anni, gli è riuscito tutto, il rimpianto per la sua partenza, ribadita anche ieri, aumenta.
6 CRUZ. Calcia in porta dopo 8 minuti e Campagnolo mette in angolo. Poi manca l’occasione più nitida della gara.
6,5 ADRIANO. A questi livelli riescono a giocare pochi attaccanti.
All.: Mancini 6,5. Ha tentato di vincere, ha messo in campo tutti gli attaccanti che aveva e non ha mai fatto confusione.
Arb.: Bertini 6. Partita senza problemi.