Figo tentato dai petrodollari degli sceicchi

Milan: praticamente preso Oddo, punta su Cassano, oggi visite mediche per Grimi

Il presidente del Siena Paolo De Luca ha dato mandato al Monte dei Paschi di individuare un nuovo acquirente perché lui vende, e secondo la stampa portoghese, Luis Figo si prepara a lasciare l’Inter alla riapertura del mercato di gennaio, per indossare la maglia del club arabo Al Ittihad. Il centrocampista si appresterebbe a siglare un contratto da 4,5 milioni di euro per un anno e mezzo, indiscrezione confermata dal sito del club: «Figo indosserà i nostri colori dal 5 gennaio prossimo», e secondo il quotidiano portoghese A Bola, starebbe già organizzando il trasloco in una villa di Gedda, amareggiato per il suo precario utilizzo nell’Inter di Roberto Mancini. I portoghesi sono sempre da prendere con il beneficio d’inventario: Record circa due settimane fa scrisse che l’Inter aveva una borsa con dentro 20 milioni di euro pronti per Joao Moutinho, 19enne dello Sporting Lisbona, o major talento do Portugal. Da allora non se ne sa più nulla. Ma la notizia di Figo innesca nuove voci sull’arrivo di David Beckham in nerazzurro, nonostante il Real abbia rilanciato al 31enne un biennale da 6 milioni di euro con rinnovo del contratto fino al 2009. David a fine giugno si libera a parametro zero e dal primo di gennaio, come da regolamento, può già firmare per un altro club. Ma lo stanno cercando soprattutto gli americani del Los Angeles Galaxi che fanno molto gola a Victoria Adams, avvistata dalle parti di Beverly Hills alla ricerca di un ricovero per la famiglia. Il Real comunque è in pieno fermento, ha preso tre fra i giovani più interessanti del panorama mondiale, il brasiliano Marcelo e gli argentini Gago e Gonzalo Higuain, quest’ultimo già battezzato come il dopo Cassano la cui cessione è data per imminente. Il ds del Real, Predrag Mijatovic, ha dichiarato: «Cassano ha buon cuore ma fa le cose senza pensarci». Al Real vogliono gente motivata, si torna a parlare soprattutto di Milan pronto a tesserarlo a gennaio, operazione non semplicissima. Praticamente chiusa invece quella di Massimo Oddo in rossonero, l’incontro è a breve, ci sono solo alcuni problemi relativi alla procura del giocatore, l’affare dovrebbe chiudersi attorno ai 7 milioni di euro più l’intero cartellino di Pasquale Foggia, intanto la Consob ha dato l’ok all’Opa promossa da Lotito. Dal Racing Avellaneda il Milan ha prelevato Leandro Grimi, 21 anni, passaporto comunitario, oggi a Milano per le visite mediche. Resta da capire se sarà l’erede di Serginho o entrerà nella trattativa Oddo. La situazione si complica invece per Vincenzo Iaquinta. Carlo Ancelotti stravede per la punta friulana ma non tutti nello staff rossonero sono d’accordo, inoltre Giampaolo Pozzo crede fermamente in un piazzamento che porti l’Udinese ai preliminari di Champions e non intende indebolirsi: ha addirittura rifiutato 15 milioni di euro offerti dalla Fiorentina per il centrale difensivo Zapata. Pozzo era pronto a un baratto con Marco Borriello, naufragato poi per le note vicende, ed era quasi arrivato al palermitano Andrea Caracciolo, ritenuto un ottimo sostituto di Iaquinta. Adriano Galliani comunque è già volato in Brasile e a memoria non si ricorda un viaggio del vicepresidente vicario rossonero che non fosse di lavoro. A complicare tutto il giro delle punte è arrivato il grave infortunio di Carvalho Amaurì. Ora il Palermo si tiene stretto Caracciolo e anzi Francesco Guidolin si è deciso a cercare degli esterni. E qui la situazione si complica non poco. L’allenatore rosanero ha dato tre nomi al ds Rino Foschi: Semioli, Pellissier e il romanista Rosi con una indiscrezione curiosissima su quest’ultimo, e cioè che per l’esterno giallorosso, Guidolin sarebbe disposto a sacrificare Caracciolo.
Dalla Roma comunque arrivano le poche certezze, alla ripresa del campionato non ci sarà più Vincenzo Montella, trasferito ai londinesi del Fulham, mentre arriva Vincenzo Tavano dal Valencia, con Totti che annuncia che giocherà altri sette anni: «E poi rimarrò nel calcio come dirigente». Ma i movimenti più interessanti saranno quelli in proiezione, magari puntando sui giovani, soprattutto su quelli in scadenza di contratto, uno su tutti il giovanissimo Arturo Lupoli, 19 anni, parcheggiato dall’Arsenal al Derby County. In Inghilterra guadagna «pochissimo», circa 300mila euro a stagione, l’Arsenal, proprietario del cartellino, ha capito che il ragazzo vuole tornare in Italia e l’operazione è possibile fin da gennaio, cartellino quasi a costo zero, utilizzabile anche in Europa, buono per molte.