Filarmonica in concerto per «Aiutare i Bambini»

Serata di musica e solidarietà domani (ore 21) alla Scala. La Filarmonica e UniCredit Group presentano un concerto straordinario a favore della Fondazione Aiutare i Bambini, che celebra dieci anni di attività. «Riuscire a insegnare a un ragazzo in Africa a fare il falegname, è come farlo diventare qui in Europa medico o ingegnere», racconta il presidente Goffredo Modena, un passato da imprenditore e un presente dedicato ad aiutare chi ne ha più bisogno. A dirigere il maestro Esa-Pekka Salonen il cui arrivo alla Scala è uno degli eventi clou del 2010 musicale. Oltre all’opera Da una casa di morti di Janácek, il maestro finlandese dirige la Filarmonica in quattro concerti (l’8 marzo per la stagione sinfonica del teatro). Ma quella di domani è un’occasione eccezionale anche per la presenza accanto a Salonen di Leonidas Kavakos, forse il più acclamato violinista del nostro tempo per il suo virtuosismo e il raro talento. Altrettanto spettacolare il programma col celebre Concerto in mi minore opera 64 per violino e orchestra di Felix Mendelssohn e l’Uccello di fuoco di Igor Stravinskij. «Le nostre iniziative - spiega Antonella Massari, responsabile comunicazione Unicredit - vogliono aumentare l’accesso all’arte. E finanziare realtà importanti che si dedicano al sociale. Vogliamo mettere in rete soggetti diversi come artisti, uomini di cultura e del no profit per una buona causa». Ecco perché da major partner della Filarmonica della Scala, Unicredit sta per presentare un nuovo programma di eventi tra cui numerose «prove aperte» per beneficenza. «In dieci anni - aggiunge Modena - con progetti in 66 Paesi abbiamo aiutato 650mila bambini con casa, cibo, acqua potabile, istruzione». O con la campagna «Cuore di bimbi» dedicata ai 500mila bambini cardiopatici.
I biglietti, prezzi da 44 a 220 euro, si acquistano ancora domani allo 02-465467467 (ore 10-13 e 14-18), con carta di credito a biglietteria@aragorn.it o www.vivaticket.it.