Fili tesi sulla strada feriscono motociclista

Un motociclista è rimasto vittima di una trappola, realizzata da dei ragazzini, poi fuggiti, che hanno teso fili di corda e metallo, da una parte all’altra di una strada in periferia: i fili, distanti 5-6 metri l’uno dall’altro, sono stati posti ad altezza uomo in via di Rocca Cencia. L’uomo, che ha rischiato di rimanere decapitato, percorreva la strada all’altezza di via Prenestina, verso le 17. Ha preso in pieno viso uno dei cavi e rischia di perdere un occhio a causa di una lesione causata dalla caduta.