Una filiera supercontrollata a garanzia del bebè

Produce Neolatte l’azienda Töpfer. Qualità, sicurezza e prezzo europeo

Quando non c’è il latte di mamma, ecco il ricorso a quelli in polvere per l’infanzia, la cui composizione è dettata da una direttiva europea, recepita in Italia col decreto ministeriale 500/94, in conformità alle raccomandazioni espresse dall’Espghan, l’European society of paediatric gastroenterology, hepatology and nutrition.
È quanto compare di prammatica sulla confezione dei prodotti, ed è tutto ciò che serve. Possono poi essere indicati, a ulteriore garanzia, gli estremi delle certificazioni di qualità e pure, come nel caso di Neolatte, il marchio Bio. Lo stesso che assicura che le materie prime utilizzate per la produzione provengano tutte da agricoltura biologica. In altre parole, l’esclusione dei pesticidi, l’uso di fertilizzanti organici e non chimici per i terreni destinati al pascolo, l’eliminazione meccanica delle piante infestanti, l’alimentazione degli animali con foraggi prodotti in fattorie bio: è l’ente certificatore a incaricarsi dei controlli annuali. Sul latte che dev’essere lavorato vengono effettuate analisi sugli eventuali residui di antiparassitari, nonché l’assenza di coliformi e di salmonella. E ancora, sul siero di latte in polvere si eseguono specifici controlli microbiologici. Il confezionamento si serve di sacchetti di alluminio e politene sui quali vengono impressi data e numero di lotto, per la tracciabilità, e il prodotto finito è sottoposto a una serie di analisi di controllo. Quando sono state tutte completate, il lotto viene posto in vendita. A produrre Neolatte è la tedesca Töpfer, che dal 1911 fornisce alimenti e latte per l’infanzia. Possiede la certificazione di industria alimentare e farmaceutica Dqs En Iso 9001 e l’accreditamento Bcs Öko-garantie come produttore di alimenti bio per lattanti.
«Il latte vaccino usato come materia prima - dice Sabrina Moscato, vicepresidente di Unifarm, società che riunisce farmacisti del Trentino Alto Adige e del Veneto - proviene da fattorie biologiche della Baviera e dell’Austria. Oltre a dare assolute garanzie di qualità e sicurezza vantando un prezzo europeo, Neolatte è un alimento probiotico. Cioè contiene bifidobatteri in grado di influenzare positivamente lo sviluppo della flora batterica intestinale e di stimolare il sistema immunitario». Neolatte è stato oggetto, lo scorso anno, di una comparativa di prodotto da parte della rivista Altroconsumo, testata dell’omonima associazione di consumatori, che ha concluso la disamina esprimendo un giudizio positivo: «Latte artificiale a prezzo ragionevole. La qualità è uguale a quelle di altre marche, per un prezzo pari a un terzo».