Filippine Vagni telefona alla moglie

Eugenio Vagni è vivo: domenica ha telefonato alla famiglia. Lo rivela la Croce Rossa con cui l’italiano operava fino al rapimento. Vagni è stato rapito lo scorso 15 gennaio dai ribelli islamici di Abu Sayyaf.
«Eugenio ha chiamato sua moglie il 24 maggio - ha detto Alain Aeschlimann, capo delle operazioni della Croce Rossa per il Pacifico asiatico - e ogni breve contatto come questo dà conforto alla sua famiglia ma il fatto che non si sia risolta la situazione è molto stressante».