Filippine, video dei tre ostaggi: sani e spaventati

Un canale tv delle Filippine ha diffuso un video con le immagini dei tre dipendenti della Croce rossa internazionale, fra cui l’italiano Eugenio Vagni sequestrati il 15 gennaio da un gruppo di miliziani islamici<br />

Manila - Il canale tv Abs-Cbn, network delle Filippine, ha diffuso un nuovo video con le immagini dei tre dipendenti della Croce rossa internazionale, l’italiano Eugenio Vagni, lo svizzero Andreas Notter e la filippina Mary Jean Lacaba, sequestrati il 15 gennaio da un gruppo di miliziani armati del movimento islamico Abu Sayyaf.

La paura degli ostaggi
Le immagini mostrano i tre ostaggi seduti in terra, in mezzo alla giungla, circondati dai rapitori che gridano "Allah Akbar" (Dio è grande). Uno degli ostaggi, Mary Jean Lacaba, parlando con un cellulare ha detto a un giornalista della televisione Abs-Cbn che lei e gli altri due colleghi, Notter e Vagni, hanno paura per la loro sorte "ogni minuto, ogni secondo, perché non sappiamo quando potrà scoppiare un nuovo conflitto a fuoco". Nei giorni scorsi i militanti di Abu Sayyaf hanno minacciato di decapitare uno dei tre membri della Croce rossa in mancanza di un arretramento dei soldati filippini.