Filippino accoltella la moglie davanti ai due figli

«Da qualche tempo mio marito non era più lo stesso, scattava per un nonnulla, sembrava non trovare pace. Problemi di soldi? Ne abbiamo avuti parecchi nei mesi scorsi. E l’ultimo litigio è nato proprio per il denaro che sembra non bastare mai... All’improvviso lui ha avuto una reazione violenta, inaspettata: ha preso un coltello e mi ha ferita davanti ai nostri due bambini».
Aida Malabanan, una filippina di 41 anni, dal suo letto all’ospedale San Raffaele, continua a chiedere notizie dei due figli di 8 e 9 anni. Non sa ancora che, in attesa di poter ritornare con lei, i bambini sono stati affidati momentaneamente a una comunità dopo che, mercoledì pomeriggio, erano stati costretti a assistere a una scena terribile. Il loro papà, Montano, custode in uno stabile di via Meda e coetaneo della moglie Aida, infatti, al culmine di una lite per motivi economici e in preda alla rabbia, ha afferrato un coltello da cucina con una lama di 20 centimetri e ha accoltellato la donna alla nuca davanti ai piccoli, nell’abitazione dove la famiglia filippina vive, in via Padova. L’uomo è stato poi arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia: quando i militari sono giunti sul posto Malabanan stava ripulendo la lama.