Filippo Lippi in mostra: dopo 16 anni di lavori riaprono gli spazi di Palazzo Pretorio

La mostra Da Donatello a Lippi mette in luce il ruolo che Prato ha avuto nella storia del Rinascimento. Fino al 13 gennaio si possono ammirare capolavori provenienti da musei importanti di tutto il mondo, come la pala di Budapest di fra Diamante. Gli splendidi spazi del Museo di Palazzo Pretorio riaprono dopo sedici anni, diventando testimonianza di una stagione artistica straordinaria, di cui furono protagonisti Donatello, Paolo Uccello, Filippo e Filippino Lippi. La mostra è dedicata soprattutto a Filippo Lippi, perché dipinse a Prato i suoi capolavori tra i quali gli affreschi del Duomo, iniziati nel 1452. Informazioni: www.palazzopretorio.prato.it. Un soggiorno ideale: Buonanotte Barbarossa, elegante guesthouse al piano terra di un palazzo del Duecento nel cuore di Prato, di fronte al Castello dell'Imperatore Barbarossa e alla Basilica di Santa Maria delle Carceri, 70 euro la camera singola, 100 euro la doppia, www.buonanottebarbarossa.it.