Filippo da record mondiale regala l’argento alla 4x100

nostro inviato a Melbourne

Il palmo della mano di Laurie Manaudou, la superwoman francese innamorata di Luca Marin, siciliano purosangue, si è levato per far vedere la scritta: «Love». Il pugno di Filippo Magnini si è levato per dire: ci sono. Due modi di vincere e stravincere. I mondiali di nuoto hanno subito trovato la loro regina. L’Italia del nuoto ha riscoperto il fascino del successo di squadra. Magnini si è abbattuto come uno tsunami, gli altri si sono fatti trascinare. Argento per la staffetta 4x100 stile libero, un classico dei modi di vivere “quattro per”. Quattro per un record europeo abbattuto, anzi sradicato (3’14”04 contro 3’14”06). Apparteneva ai russi allora guidati dallo zar Popov. E torniamo ai mondiali di Barcellona 2003. Quattro per un argento che rappresenta la seconda (...)