Film per bimbi con spot solo per adulti

Vai al cinema per vedere Cappuccetto Rosso e ti ritrovi bombardato da spot violenti e parolacce. Ovviamente con i bambini che non si perdono un fotogramma e registrano tutto. Perché il film, la giornata di festa al cinema doveva essere tutta per loro, ma alla fine viene riempita di immagini che andrebbero vietate almeno ai minori di 14 anni.
Sempre più genitori e nonni si lamentano di un fatto che appare normale, scontato. E che sembra non suscitare troppo scalpore. Proprio in questa assurda «normalità» sta l’allarme maggiore. In redazione arrivano frequentemente segnalazioni di questo tipo. L’ultima in ordine di tempo, puntuale in occasione del fine settimana appena trascorso. «Sono una nonna molto attenta a tutto ciò che riguarda i miei tre nipotini di 6, 4 e 2 anni e mezzo. Con i primi due sono andata al Cineplex a vedere “Cappuccetto rosso e...”, non ricordo il titolo completo - scrive Simonetta Mazzetti -. Inutile dire l'entusiasmo dei miei piccoli e, perchè no, il mio. Siamo arrivati in anticipo, prima dell'inizio del 1° spettacolo, alle 14,30. Il film è iniziato alle 15, prima c'è stata la presentazione di una serie di film dell'orrone che, fra scene, musiche e commenti, facevano rabbrividire. Non è assurdo che, in occasione di film per bambini, si proiettino a ripetizione scene totalmente inadatte a loro? Dov'è tutta quella attenzione che viene sbandierata, circa la tutela dei piccoli?» Considerazioni assolutamente condivisibili. E purtroppo anche interrogativi destinati a restare senza risposta.