Film, concerti e teatro per vivere le notti anche nelle periferie

Terzi: «Cultura senza disturbare». Cerri: «Offriremo due pellicole in anteprima». Tutto su Turchia e Cina

Estate al cinema a Milano, atto secondo. Dopo l'esperienza dello scorso anno torna, rinnovata e arricchita, la Bella Estate del Cinema. «Un'iniziativa - sottolinea l'assessore allo Sport e al Tempo Libero del Comune Giovanni Terzi - che vuol far vivere la città all'aperto, nelle piazze e soprattutto in quelli che io preferisco chiamare, anziché periferie, nuovi centri. In più si tratta di una manifestazione poco rumorosa per i residenti, tanto che alle Colonne di San Lorenzo gli spettatori saranno dotati di cuffie audio».
Sette i luoghi scelti per l'iniziativa, che in totale offrirà 300 serate, tra cinema (che, come da titolo, farà la parte del leone), teatro e musica.
Cuore dell'offerta cinematografica è l'Arianteo, che quest'anno, a partire dal primo di luglio, un martedì, e fino al 7 settembre, una domenica, presidierà, nell’ordine, il Conservatorio, la Società Umanitaria (in via San Barnaba 48) e il nuovo spazio dei Giardini di Porta Venezia dedicati a Indro Montanelli.
«In tutta l’intera programmazione - snocciola i dati Lionello Cerri, patron dell'Anteo e della sua costola estiva, nata nel 1990 - proporremo 120 film, di cui due anteprime, cioè Ken il Guerriero e Deception con Ewan McGregor e Hugh Jackman, rispettivamente il 3 luglio e il 27 agosto ai Giardini di Porta Venezia, oltre a 41 concerti e 8 spettacoli teatrali».
Sarà una bella occasione per rivedere sia titoli d'autore (come alcune pellicole di Andrej Tarkovskij) sia film che non erano riusciti a conquistarsi spazio durante la stagione.
Cinema anche nelle altre quattro architravi di la Bella Estate del Cinema 2008, vale a dire le rassegne Da vicino nessuno è normale, Doppia visione, Turchia e Cina, Cinema alle Colonne e Movimento Centrifugo. La prima, organizzata da Olinda e già partita lo scorso 13 giugno, ha il suo epicentro, fino al 23 luglio, nell'ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini in via Ippocrate 45, dove una dozzina di pellicole, tra cui Un bacio romantico (stasera alle 21.45), La famiglia Savage (9 luglio), La zona (18 luglio), si alterneranno a spettacoli teatrali.
Doppia visione (da sabato fino al 13 settembre alla Triennale Bovisa, via Lambruschini 31) offrirà ogni sabato un film prodotto in Turchia e Cina o che, come nel caso de La stella che non c'è (13 settembre) porta un occidentale oltre la Grande Muraglia.
Infine Esterni porterà alle Colonne di San Lorenzo il cinema ogni sabato alle 22 dal 5 luglio al 30 agosto, il teatro ogni lunedì alle 21, i giochi ogni martedì, giovedì e venerdì alle 20 e clown, mimi e acrobati ogni mercoledì alle 21. La stessa Esterni promuoverà anche un Movimento centrifugo che dal 3 luglio al 21 agosto ogni giovedì animerà vie e piazze dei quartieri Martesana, Quarto Oggiaro, Ponte Lambro, Gratosoglio, Barona, Affori e Baggio con film, musica, teatro di strada, giochi, arte.
Per chi desiderasse consultare il programma completo basta che navighi nel sito www.comune.milano.it/labellaestate.it.