In un film e in un libro le origini del «Padrino»

La saga del Padrino avrà un prequel letterario e cinematografico. Una terza sceneggiatura di Puzo (autore del romanzo su cui sono basati i film e collaboratore alla sceneggiatura dei primi due capitoli, scomparso nel 1999) inedita, racconterà l’ascesa di don Vito Corleone nella New York degli anni Venti e Trenta, e come divenne «il Padrino». Poi nel giugno 2012 uscirà The Family Corleone (La famiglia Corleone) dello scrittore statunitense Ed Falco, pubblicato dall’editore americano Grand Central. The Family Corleone sarà scritto con l’autorizzazione degli eredi di Puzo. Il nuovo romanzo e il film, ambientati negli anni Trenta del Novecento, saranno basati su un soggetto abbozzato dallo stesso Puzo e su materiale da lui non utilizzato all’epoca dell’uscita del primo film nel 1969. Il prequel racconterà le fortune, ma anche le disgrazie, della famiglia italoamericana guidata da Corleone, soffermandosi sul modo in cui riuscì a conquistare il potere, arrivando al vertice della cosca dominante di Cosa Nostra a New York. Tony Puzo, figlio di Mario e curatore dell’eredità paterna, ha descritto la nuova avventura come la storia dell’ascesa di Vito Corleone «nel mondo della malavita organizzata». Un portavoce dell’editore Grand Central Publishing, che ha acquistato i diritti del libro, ha dichiarato che il romanzo «metterà all’opera in maniera eccitante i personaggi classici di Puzo in un prequel che onora l’originale e al tempo stesso sa distinguersi per le novità».
Non si tratta della prima rivisitazione letteraria del Padrino: lo stesso Puzo scrisse un seguito (Il siciliano) e Omertà nel 2000. In anni più recenti gli eredi di Puzo hanno affidato allo scrittore statunitense Mark Winegardner due sequel: Il ritorno del Padrino, che coincide in parte con il secondo capitolo della saga cinematografica e La vendetta del Padrino uscito cinque anni fa. Difficile replicare il successo del bestseller originale di Puzo, che ha venduto oltre venti milioni di copie in tutto il mondo, e delle tre pellicole portate sullo schermo da Francis Ford Coppola con protagonisti come Marlon Brando. Il primo capitolo della trilogia cinematografica ha conquistato tre Oscar ed è considerato il terzo miglior film americano nella storia dell’American Film Institute.