Film Festival, registi dell’Est in primo piano

Nell’anno dell’ingresso della Romania nell’Unione Europea, easyJet - vettore ufficiale del MilanoFilmFestival - promuove il gemellaggio con il Next Festival di Bucarest in una serata, (oggi ore 18 davanti al teatro Strehler) dedicata alla capitale romena e ai suoi giovani registi emergenti. Il cinema romeno sta conoscendo un successo in costante aumento: nel 2006 si è imposto alla critica della Croisette, con la vittoria della Caméra d’Or conferita all’opera prima di Corneliu Porumboiu, A est di Bucarest. Al Festival di Cannes 2007 la Romania ha trionfato con un doppio risultato: 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni di Cristian Mungiu ha meritato la Palma d’Oro, mentre California Dreamin’ (Endless) del ventisettenne Cristian Nemescu - già vincitore del concorso lungometraggi alla scorsa edizione del Milano Film Festival e scomparso l’anno scorso in un incidente stradale - si è aggiudicato il premio della sezione «Un Certain Regard». Alle 16.30 oggi in piazza Cannone selezione di cortometraggi scelti di registi romeni emergenti. Entrambi gli appuntamenti, del pomeriggio e della serata sono aperti al pubblico.