Filmmaker, le nuove forme del cinema

Silvio Soldini, Paolo Rosa, Daniele Segre, Giovanni Maderna, sono solo alcuni tra i nomi più noti che, grazie alle produzioni di Filmmaker, hanno fatto i primi passi della loro carriera nel mondo del cinema. Quarantotto film in cinque sezioni: in arrivo Filmmaker Doc13 (Spazio Oberdan fino al 30 novembre), il Festival internazionale che porta sullo schermo della nostra città il cinema del reale, quello che si inventa nuove forme e sperimenta inedite modalità produttive, offrendo anche la possibilità a giovani registi di realizzare i loro primi film. Nella programmazione fitta di proiezioni, eventi e incontri, spicca il progetto produttivo «In prima persona», sezione dedicata a film realizzati da giovani autori con il contributo di Filmmaker e di Vita non profit magazine. Tra i progetti premiati, che verranno presentati in anteprima al festival: «Molto visibile segretamente nascosto» di Donatella Di Cicco, racconto di un incontro intimo tra due figlie che per diverse circostanze hanno perduto le loro madri; «Il berretto sta alla pipa» di Massimo Corsini e Marco Perico, storia di uno dei tanti matti di paese, la cui debolezza è diventata la forza di una comunità; «Rumori di fondo a Nord Ovest» di Mario Marche (con il supporto della Civica Scuola di Cinema di Milano), sguardo sul paesaggio urbano da un punto di vista dell'ascolto. Da tenere d'occhio la sezione «Fuori Formato», vetrina non competitiva (in programma 21 film, di cui 9 per MilanoMetropoli) per documentari creativi, film saggio, cortometraggi d'autore e film di montaggio da materiali d'archivio con particolare attenzione ai film milanesi, che raccoglie opere di grande impegno civile. La sezione competitiva, che negli anni passati ha premiato autori come Zhang Yuan e Daniele Segre, rinnova il suo appuntamento con una panoramica sui temi sociali e del lavoro. Da non perdere la retrospettiva completa dedicata alla francese Claire Simon (workshop, il 23, ore 10-17), autrice che da più di trent'anni continua a realizzare cortometraggi, miniserie, lungometraggi di finzione e soprattutto documentari, curata da Carlo Chatrian e Daniela Persico e realizzata in collaborazione con il Festival dei Popoli di Firenze. Info: 02-3313411