Al Filodrammatici la «Fedra» di Ritsos

Elisabetta Pozzi recita per due settimane al Teatro Filodrammatici la «Fedra» del poeta greco Ghiannis Ritsos. Stasera alle ore 18 Nicola Crocetti, traduttore delle opere di Ritsos in italiano, presenterà al pubblico l’opera Quarta dimensione, da cui è tratta la Fedra. Nell’occasione, Elisabetta Pozzi farà una lettura dei due monologhi Crisòtemi e Delfi, che fanno sempre parte della Quarta dimensione, il capolavoro di Ritsos, che comprende 17 monoghi drammatici, quasi tutti ispirati alla mitologia classica. In quest’opera Ritsos affronta i grandi temi dei tragici, gli stessi con cui si confronta l’uomo contemporaneo, e che sono poi i problemi cruciali dell’esistenza: il senso del tempo e della memoria, la solitudine dell’eroe e dell’uomo comune, la vanità del tutto e la morte, la libertà.