Finale tutta italiana fra Naso e Cipolla

Le prodezze dei giovani italiani Gianluca Naso (arrivato in finale) ed Andrea Arnaboldi (sconfitto ieri in semifinale da Cipolla) hanno spazzato via le prime due teste di serie al Genoa Open tennistico sponsorizzato da Banca Popolare di Novara che oggi si conclude allo stadio Beppe Croce. Il siciliano Naso, 441 in classifica Atp e proveniente dalle qualificazioni, ha inanellato prestazioni sempre più entusiasmanti superando nell'ordine l'algerino Ouahab (315), Gaston Gaudio (148) e l'argentino Carlos Berlocq (76) testa di serie numero 1. Dal canto suo il lombardo Andrea Arnaboldi (588), ammesso al tabellone come «wild card», ha battuto Simone Vagnozzi (229), Simone Bolelli (87) testa di serie numero 2 e Alessio Di Mauro (115), numero 5 del «seeding». Le classifiche Atp sono clamorosamente saltate e, come sempre, le sentenze vengono dal momento e dal campo. Naso e Arnaboldi hanno infiammato i «fans» e aggiunto emozione al torneo, portando una ventata di giovinezza e di speranza per il tennis.
Ieri le due semifinali tra Cipolla-Arnaboldi e Naso-Ramirez Hidalgo con lo spagnolo unico «forestu» arrivato alle battute finali. Il romano Flavio Cipolla non ha dovuto faticare per piegare in due set (6/3,6/0) Andrea Arnaboldi forse già pago delle precedenti imprese, un po’ nervoso e falloso oltre il lecito. Cipolla ha giocato smorzate ineccepibili, diritti lungo linea e fendenti in gran quantità. Nella seconda frazione Arnaboldi ha accentuato la sua fallosità, chiudendo con un doppio fallo così come nella prima partita. Cipolla è il primo finalista e tenta la conquista del titolo che gli sfuggì nel 2005 quando venne battuto in due set da Potito Starace, ma eletto beniamino dal pubblico.
Nella seconda semifinale, tra il ventenne di Erice e lo spagnolo Ruben Ramirez Hidalgo (Atp n° 109) e testa di serie numero 4, una prima frazione molto combattuta e sempre sul filo dell'equilibrio con Naso che conferma il suo felice momento; 7-5 per Naso, nonostante un Ramirez Hidalgo dal gioco ostico e pronto a sfruttare le occasioni. Anche il secondo set inizia bene per Naso che si porta prima sul 2-0 strappando il servizio all'avversario e poi sul 4-1. Il ragazzo siciliano appare convinto dei propri mezzi e deciso a sfruttare l'occasione di una prima finale in un torneo da 25000 dollari. Ancora due giochi per entrambi e Naso fila a 6-3 tra gli applausi.
Oggi con inizio alle ore 16,30 finale Naso-Cipolla. Posto unico a 5 euro.