La Finanza sequestra 500mila giochi insicuri

La Guardia di Finanza ha sequestrato al quartiere Prenestino circa 500mila giocattoli cinesi pericolosi. Nell’operazione della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Roma sono stati posti sotto sequestro quattro enormi depositi, un negozio e un autoarticolato proveniente dalla Cina. Un imprenditore è stato denunciato. Il blitz è scattato dopo un controllo condotto dai finanzieri su un Tir segnalato da una pattuglia della polizia municipale per una violazione al codice della strada, al cui interno sono stati scoperti più di 50.000 prodotti con falso marchio «Ce». Da qui una serie di controlli a catena che hanno condotto al maxisequestro.