«Finanziare gli studenti»

Belga di origine africana, poliglotta e viaggiatore, Bonaventure Kagné a Charleroi si occupa dell’inserimento nel lavoro degli immigrati. «Abbiamo quasi 900mila stranieri in Belgio, la maggior parte è europea: voi italiani siete stati tra i nostri maggiori immigrati negli anni passati. Oggi, con marocchini, turchi, cinesi e africani, che sono le popolazioni più numerose presenti nel nostro territorio, cerchiamo di promuovere politiche di integrazione culturale migliori. Un esempio? Finanziamo corsi per lo studio della religione araba nelle scuole, così vagliamo chi insegna ed evitiamo i fondamentalismi». La sua impressione è che città come Milano abbiano le potenzialità per rendere positivo il fenomeno migratorio.