Finanziaria, aggravio di 500 euro all’anno

Casaconsum, l’associazione di tutela dei consumatori costituita dalle organizzazioni dei proprietari immobiliari (Arpe-Federproprietà, Confappi, Uppi), ha elaborato alcune stime sui costi che verranno a gravare, per effetto della Finanziaria, sulle famiglie italiane. L’indagine è partita dalle stime, largamente condivise, dell’impatto delle prime previsioni legislative calcolate in 250 euro all’anno, per considerare anche l’incremento delle entrate fiscali per le Regioni e gli enti locali, ancorché senza la possibilità di una precisa quantificazione. Valutandosi tuttavia tutte le aperture in tal senso fatte in sede governativa e parlamentare, per sopperire ai tagli sui trasferimenti, si è potuto in via approssimativa raggiungere una cifra aggiuntiva di 200-250 euro all’anno. Si è così calcolato un aggravio complessivo medio annuo di 500 euro, con la precisazione che a cura di Casaconsum saranno rese note altre proiezioni non appena saranno disponibili le prime applicazioni, dopo la definizione del testo legislativo, in sede regionale e locale.