Finanziaria Per i precari un assegno fino a 4mila euro

Salirà da 2.000 fino a 4.000 euro l’assegno una tantum per i cocopro. È quanto prevede l’emendamento del governo annunciato con il «pacchetto welfare» destinato a entrare in Finanziaria. I precari che perderanno il lavoro riceveranno dunque un assegno più sostanzioso. La norma, in pratica, amplia i requisiti e la misura dell’intervento una tantum introdotto nel 2009 e introduce, in via sperimentale, per il biennio 2010-2011, una misura straordinaria di protezione del reddito dei collaboratori coordinati e continuativi nella modalità a progetto. La disposizione prevede che tale indennità venga liquidata in un’unica soluzione pari al 30 per cento del reddito percepito l’anno precedente, e comunque non superiore a 4.000 euro, e venga riconosciuta ai soggetti iscritti in via esclusiva alla gestione separata dell’Inps.