La Finanziaria in Senato Torna l’ipotesi fiducia

Modificata alla Camera, ha bisogno del via libera definitivo

da Roma

Rush finale per il decreto legge collegato alla Finanziaria. Il testo torna oggi al Senato per un passaggio in commissione Bilancio. Poi già da martedì sarà in aula. Il testo, intanto, ha subito modifiche. Adesso l’esecutivo dovrà decidere se porre la seconda fiducia oppure tentare un’altra volta di andare alle votazioni degli emendamenti, con le conseguenti insidie che si nascondo. Infatti, anche se sono poche le norme su cui al Senato si potranno presentare proposte di modifica, e quindi saranno poche le votazioni, basterebbe un solo «scivolone» per compromettere tutto. È già avvenuto, per ben sette volte, nel corso delle votazioni in prima lettura. Se il Senato dovesse modificare di nuovo il provvedimento, ci sarebbe bisogno di una quarta lettura alla Camera, con il seguenti rischio di far decadere il decreto legge.