Finanziaria, si vota. Prodi è sul filo

Soltanto oggi sarà possibile conoscere come finirà il thriller della legge finanziaria al Senato, quando l’aula di Palazzo Madama, dopo un Consiglio dei ministri flash, verrà chiamata al voto finale sulla manovra. Il governo ieri è stato battuto due volte e le fibrillazioni sono aumentate. E se Prodi è «fiducioso», la sua maggioranza lo è un po’ meno. Momenti di tensione in serata anche sul tetto di 270mila euro per i manager pubblici e alti funzionari dello Stato. Contrari al tetto sono sia i diniani sia Mastella. L’opposizione intanto si prepara a mobilitarsi. Da venerdì a domenica Forza Italia allestisce diecimila gazebo in tutta Italia per mandare a casa il governo.