Il finanziere Soros si ritira Da fine anno gestirà solo i risparmi di famiglia

A 81 anni, il finanziere dice addio agli hedge found e si ritira: restituirà entro fine
anno i soldi degli investitori esterni, pari meno di un miliardo di euro e si concentrerà nelle sole gestioni a favore di sé stesso e della sua famiglia

George Soros, il miliardario noto per aver messo in ginocchio la Banca d’Inghilterra e provocato l’uscita della lira italiana dal sistema monetario europeo ha deciso di mettere fine alla sua ultra-quarantennale carriera di gestore di fondi speculativi. Lo rivela Bloomberg Television secondo cui il finanziere 81enne restituirà entro fine anno i soldi degli investitori esterni, pari meno di un miliardo di euro, per concentrarsi nelle sole gestioni a favore di sé stesso e della sua famiglia.

"Vogliamo esprimere la nostra gratitudine a quanti hanno scelto di affidare i loro capitali a Soros fund management nel corso degli ultimi quarant’anni - recita le lettera firmata da due figli del finanziere, Jonathan e Robert e di cui Bloomberg ha preso visione - vogliamo sperare che vi siate sentiti ben ripagati della vostra fiducia in questi anni".

Soros dice così addio al mondo degli hedge fund. Il finanziere di origine ungherese ha infatti deciso di cessare le attività di gestione di denaro di investitori esterni e chiuderà quindi i suoi hedge fund restituendo circa 1 miliardo di dollari entro fine anno. Soros, che compirà 81 anni in agosto, si concentrerà sulla gestione del peraltro ricchissimo portafoglio di investimenti della famiglia. La decisione è già stata comunicata agli investitori e motivata anche con il cambio normativo che si sta registrando nel comparto dei fondi hedge.