Fine d'inverno tra gli chalet di charme più belli della Savoia

Chiudere la stagione sciistica in un modo particolare nel panorama incantevole delle vallate a nord del Monte Bianco

Roberto PiccoloGli ultimi frammenti d'inverno sono per lo sci una fiammata di lunghe giornate di sole sulla neve ancora farinosa, temperature meno rigide, prezzi più contenuti e profumi intensi che avvolgono lo spirito ben prima dei sensi. Tra essi domina quello del legno, nei boschi che si risvegliano o nell'intimità degli chalet alpini, veri e propri stati d'animo tangibili e godibili con gli affetti e gli amici più cari. Nell'Alta Savoia francese alle pendici del massiccio del Bianco il comprensorio sciistico «Evasion Mont Blanc» ( 450 km di piste con vista ghiacciaio) ne ospita numerosi, belli e fascinosi e soprattutto, accessibili a un noleggio flessibile comprendente, in relazione alla categoria, un servizio completo di pulizia, biancheria, catering, benessere etc... Il loro fascino è da sempre parte integrante e valorizzante dell'ambiente montano. Come nel piccolo paese di Combloux, splendido balcone naturale sulla catena alpina dominato da uno dei più bei campanili barocchi di Francia, dove lo chalet «Le Loup Blanc» ospita per 9.000 euro a settimana 10 persone (edenluxuryhomes.com). Costruito con legno chiaro impregnato di una leggera velatura bianca, ha ampi spazi interni luminosissimi, arredati in stile minimalista con mobilio moderno di alta qualità e tra i servizi, una piscina con nuoto controcorrente. A costo molto più contenuto, in pieno centro villaggio, l'alternativa è un buon albergo stile chalet «Le Coin Savoyard», fiero testimone della tradizione locale, con doppia a partire da 106 euro a notte (www.coin-savoyard.com).Combloux ha piste da sci di ogni grado e una particolare vocazione per le famiglie con figli ( l'80% degli allievi della scuola di sci sono bambini) e per i disabili con maestri di sci loro dedicati. Convivialità autentica che ritroviamo a La Giettaz famosa per il suo Col dell'Aravis (mitica icona del Tour de France) e per le piste da sci esposte a nord e per questo ultime a chiudere la stagione invernale. Il paesino è piccolo, tutto concentrato sulla strada del colle mentre lo chalet che proponiamo «La Canopée» è in posizione panoramica. Inaugurato due anni fa è, come gli altri interamente costruito in legno e ben arredato. Allo stesso modo del quasi gemello «Le Calmos» che offre ospitalità fino a 10 persone con forfait settimanali sui mille euro complessivi (www.booking.com). Altri suggestivi chalet a Les Contamines Montjoie al centro dell'omonima piccola valle dominata dalla verticale del Bianco. «Le Hameau du Ptou» è un grazioso concentrato di autenticità a fianco della chiesa parrocchiale, vicino al buon ristorante La Table d'Hotes Savoie. Anche qui dettagli molto curati, oggettistica di qualità e simpatici addobbi in stile silvestre con prezzi più che abbordabili da 700 euro a settimana per un massimo di cinque ospiti (www.lehameauduptou.com).A chiudere le proposte di fine stagione la regina dell'Alta Savoia, quella Megève di aristocratiche origini, esclusiva e allo stesso tempo discreta, tra le mete più ambite dal jet set internazionale. Uno dei suoi chalet più belli «Les Petites Frasses» offre tra i suoi servizi esclusivi (sauna, hammam, jacuzzi , chef, autista etc...) anche un collegamento in elicottero con Milano.Tutto legno e tutta autenticità in una ferme del 1730 restaurata magnificamente senza aggiunta di inutili fronzoli, così bella da innamorarsi subito delle sue atmosfere raccolte e raffinate che stupiscono per leggerezza ed eleganza. Prezzi ragionevoli tenuto conto del livello: da 1.129 euro a notte per 14 ospiti (www.fermedespetitesfrasses.com).Di pari livello gli chalet delle «Fermes de Marie » un lusso a cinque stelle nato dalla genialità della famiglia Sibouet comprensivo di una Spa tra le più belle delle Alpi (chalets.fermesdemarie.com, a partire da 15.400 euro a settimana per 10 persone).Alternativa molto più economica l'hotel «Au Coin du Feu » (da 170 euro a notte) con camere una diversa dall'altra in perfetto stile chalet ed un piccolo e intimo ristorante di classe il «St. Nicolas». Tra le piste di sci da non perdere: la Nant Rouge a Les Contamines, la Croix a Combloux, La Mandarines a Megève e La Torraz a La Giettaz .Tutte le informazioni su www.savoie-mont-blanc.com; www.france.fr.