La fine della Sherlockiana diventa un romanzo noir

Chi ha ucciso Tecla Dozio, la storica proprietaria della libreria Sherlockiana di Milano? È stata avvelenata da un prosecco al cianuro durante una delle tante feste in libreria, sotto gli occhi attoniti dei massimi giallisti italiani e internazionali. I primi sospetti ricadono su un aspirante scrittore respinto, e delle indagini si vogliono occupare i più grandi nomi del giallo, del noir, del thriller, da Carlo Lucarelli a Fred Vargas, da Andrea Camilleri a Jeffery Deaver, finalmente alle prese con un delitto vero.
È la trama del nuovo romanzo di Lello Gurrado, «Assassinio in libreria» (Marcos y Marcos) che inaugura la nuova collana MarcosUltra, in cui ogni copertina è illustrata da un artista contemporaneo: per Gurrado, l'opera è del giovane pittore francese David Dalla Venezia. Il giallo, di cui vi anticipiamo in questa pagina il primo capitolo, sarà in libreria dal 30 aprile, ma verrà presentato - insieme ai dipinti di Dalla Venezia - domenica prossima in anteprima proprio alla Sherlockiana (via Peschiera 1, ore 15) in occasione della sua festa di chiusura, che durerà tutta la giornata.