Ma alla fine su quel palco c’era poca Rai

Da Belén ai Soliti idioti: gli artisti venivano dalla concorrenza

A un certo punto, pareva che si fosse seguito il consiglio di Celentano. Non quello di chiudere i giornali cattolici. Ma quello di cambiare canale (come fece in una famosa provocazione durante Fantastico del 1987 e la cui clip avrebbe voluto usare come spot per questo Sanremo). Perché, tra Luca e Paolo, Belén, Canalis, Emma, Alessandro Casillo, pareva di guardare Canale 5, non Raiuno.
Paradossalmente, una gran parte dei volti Mediaset ha contribuito a rendere grande questo Festival (almeno nella parte del varietà). E proprio mentre le tre reti del Biscione alzavano bandiera bianca e mandavano in onda solo film e vecchie serie per non sprecare le grosse produzioni contro il Festival. Tanto per cominciare la vincitrice è Emma: ora è una cantante fatta e finita, ma i suoi primi passi li ha mossi ad Amici e il talent di Maria De Filippi è stato il suo trampolino di lancio. Il vincitore tra i giovani, poi, è quell’Alessandro Casillo nato a Io canto, lo show di Canale 5 condotto da Gerry Scotti: il quindicenne milanese ha infatti dedicato la vittoria al suo mentore. In più le danze del Festival sono state aperte (e chiuse) da Luca e Paolo, volti storici delle Iene (Italia Uno) che si apprestano a prendere le redini di Scherzi a parte, show di Canale, a marzo.
Anche Belén è ormai un volto Mediaset: dopo essere stata battezzata televisivamente all’Isola dei famosi (quindi Rai), si è fatta le ossa a Colorado Cafè di Italia Uno e ora impazza a Italia’s Got Talent di Canale 5. Presto ballerà (nelle prove dimostrative) ad Amici. La sua performance al Festival con quella farfallina ben in vista sull’inguine ha fatto discutere per giorni e riempire pagine di giornali. E, pure la Canalis, prima di attraversare l’Oceano per il suo George, lavorava per il Biscione. A parte il fatto che è la velina più famosa della storia di Striscia la notizia, è stata protagonista di molti show Mediaset. Nel conto si deve mettere anche Geppi Cucciari (bravissima e spassosa sul palco dell’Ariston) che ora si vede tutte le sere prima del TgLa7, ma che si è fatta conoscere a Zelig dove si è esibita per molti anni e ha partecipato pure alla prima edizione di Italia’s Got Talent.
Certo, non è la prima volta che nomi Mediaset partecipano al Festival di Sanremo (da Mike Bongiorno alla Hunziker, la lista è lunga) però forse un concentrato così forte non lo si era mai visto. Vorrà dire che il Festival giova a tutti, pure alla concorrenza. Del resto chi manca? I Soliti idioti. E il duo comico non è certo farina del sacco della Rai, sono la scommessa di Mtv.