Fingruppo sposa Palladio e molla Mittel

da Milano

Colpo di scena nella «finanza bresciana»: Fingruppo, la holding che fa riferimento a Emilio Gnutti e controlla il 35% di Hopa, ha accettato le nozze con Palladio Finanziaria. Una svolta che rende più difficile, se non impossibile, il matrimonio tra Hopa e Mittel.
La Solux, controllante della vicentina Palladio, e i soci di maggioranza di Fingruppo hanno sottoscritto un accordo quadro finalizzato all'integrazione delle due finanziarie. La nuova società - si legge in una nota emessa ieri - potrà avvalersi delle relazioni di importanti gruppi imprenditoriali presenti nelle due aree geografiche di riferimento della società, la Lombardia per Fingruppo e il Veneto per Palladio.
Il gruppo avrà mezzi propri per un miliardo e gestirà attività rappresentate soprattutto da partecipazioni, quotate e non, e fondi di private equity per circa 2,5 miliardi. Gli accordi di governance relativi alla nuova realtà societaria prevedono la partecipazione di entrambe le componenti agli organi collegiali, la condivisione delle linee strategiche e delle operazioni più rilevanti. Le parti hanno convenuto che la gestione operativa della società, che avrà sedi a Brescia, Vicenza e Milano, sia affidata al management di Palladio Finanziaria, la quale avrà la maggioranza della società.