Fini: "E' una vittoria storica per An"

Il leader di Alleanza nazionale esulta: "Questa è la vittoria più bella per il centrodestra". Matteoli: "La conquista del comune di Roma è una vittoria senza precedenti"

Roma - Non aspetta i risultati definitivi, Gianfranco Fini, non serve farlo. Il vantaggio di Gianni Alemanno su Francesco Rutelli è incolmabile. E il leader di Alleanza nazionale, il traghettatore del partito nel Pdl esulta per la conquista di Roma: "E' una gioia enorme - commenta mimando con le mani un enorme sorriso sul volto - È una delle pagine più belle in assoluto per il centro destra e per Alleanza nazionale". Accompagnato da Ignazio La Russa e Andrea Ronchi, il presidente della Camera in pectore si lascia andare ad un’ultima considerazione: "Per An questa è una vittoria storica".

Matteoli "Si profila un successo di Alemanno e di tutto il nuovo centrodestra senza precedenti. La capitale d’Italia ha compreso la necessità del cambiamento, stanca com’era dei fallimenti di Veltroni e del cosiddetto 'modello romano' della sinistra. Alle politiche Veltroni attribuì l’insuccesso a Prodi, oggi il grande sconfitto è soprattutto lui". È quanto afferma Altero Matteoli, presidente uscente dei senatori di An. "Spetta alla giunta Alemanno, con il valido aiuto del governo Berlusconi -s ottolinea ancora - ridare speranza a Roma e farla rivivere come grande capitale europea".

Gasparri "Alemanno ha realizzato un risultato straordinario, grazie alla coalizione e grazie a quella che è una classe dirigente che si è formata nella capitale. Un risultato clamoroso, che completa il percorso avviato da Gianfranco Fini nel ’93" prima con la candidatura a sindaco poi con la fondazione di Alleanza nazionale. È il giudizio espresso da Maurizio Gasparri, neo senatore e futuro capogruppo del Pdl a palazzo Madama.