Fini: «Impensabile un attacco preventivo di Israele all’Iran»

La comunità internazionale deve agire unita di fronte al programma nucleare iraniano, ma il ministro degli Esteri Gianfranco Fini dice a Israele «che non si può e non si deve pensare di dar vita a un attacco preventivo». «La comunità internazionale deve assolutamente fare tutto quello che è in suo potere per escludere che esploda un conflitto ancora più grave», ha detto Fini in un’intervista alla Associated Press alla vigilia del suo viaggio a Washington: «Con la stessa fermezza con la quale io dico che l’Iran rappresenta un pericolo e che quindi dobbiamo essere molto fermi e molto decisi, dico a Israele che non si può e non si deve pensare di dar vita a un attacco preventivo perché incendierebbe tutto il Medio Oriente e tutto il mondo per chissà quanti decenni». Il programma nucleare iraniano, ha aggiunto Fini, sta mettendo alla prova la comunità internazionale e il mondo deve avere una «strategia unita» di fronte a questo scontro diplomatico. «Teheran non pensi di dividere la comunità internazionale», ha concluso il ministro degli Esteri italiano.