Fini si separa dalla moglie Daniela: "Strade diverse"

Finisce il matrimonio tra il presidente di Alleanza nazionale e Daniela
Di Sotto, celebrato nel 1988 dopo l’arrivo di Giuliana che oggi ha 21
anni. La coppia affida all’avvocato Giulia Bongiorno il compito di
annunciare la decisione consensuale

da Roma

Gianfranco e Daniela si separano dopo 19 anni. Ai matrimoni naufragati ormai abbiamo fatto l’abitudine perché se ne vedono tanti tutti i giorni, ma quando lui si chiama Fini ed è il leader del secondo partito dell’opposizione, il fatto diventa notizia.
Difatti, la decisione del leader di Alleanza Nazionale e consorte viene comunicata all’opinione pubblica, con tanto di nota alla stampa, dall’avvocato che assiste i coniugi Fini e che è anche deputato proprio di An, Giulia Bongiorno. Dice di avere ricevuto mandato da Gianfranco Fini e dalla signora Daniela Di Sotto di assisterli «in questa delicata fase in cui hanno maturato, con sofferenza, la decisione di una separazione consensuale». Consensuale vuol dire niente liti e tutto si farà in pieno accordo.
La Bongiorno aggiunge una motivazione, in perfetto stile giuridico, alla scelta della coppia diventata ormai ex: «Percorsi di vita differenti hanno determinato un progressivo allontanamento che, se non ha minimamente intaccato i sentimenti di stima e affetto reciproci, rende tuttavia impossibile continuare il rapporto coniugale con la serenità necessaria».
Si avviano, dunque, le procedure per mettere la parola fine al matrimonio dei Fini, celebrato nel 1988 e da cui è nata una figlia, Giuliana. E che non si tratti solo di vicenda privata lo dice anche il fatto che, non si sa bene per quale attinenza, alcuni partecipanti alla manifestazione romana del Gay Pride la utilizzano per uno dei loro slogan. E urlano tutti in coro: «Fini separato alè alè, Fini divorziato alè alè».
Il leader di An era l’ultimo dei quattro fondatori della Casa delle libertà a mantenere in piedi un’esperienza matrimoniale. Ora che se la getta dietro le spalle, la sua storia diventa più omogenea a quelle degli altri tre: Silvio Berlusconi, Umberto Bossi e Pier Ferdinando Casini.
Il leader di Forza Italia, sposato nel 1965 con Carla Dall’Oglio che gli ha dato i primi due figli Marina e Piersilvio, ha divorziato nel 1985. Nel 1990 Berlusconi ha sposato Veronica Lario, con la quale ha avuto altri tre figli: Barbara, Eleonora e Luigi.
Bossi, invece, si è separato nel 1982 dalla prima moglie, Gigliola Guidali, dalla quale ha avuto il figlio Riccardo e poi ha divorziato. Nel 1994 il leader della Lega ha sposato in seconde nozze Manuela Marrone, dalla quale ha avuto tre figli: Renzo, Sirio Eridano e Roberto Libertà.
Infine, Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc. L’ex presidente della Camera ha divorziato nel 1985 dalla prima moglie Roberta Lubich, dalla quale ha avuto le figlie Benedetta e Maria Carolina, e convive con Azzurra Caltagirone dalla quale nel 2005 ha avuto una figlia, Caterina.