Fini: «La sinistra ha la memoria corta sulle pensioni»

Perugia. In tema di pensioni, «il centrosinistra dimostra di avere la memoria corta». Lo ha detto ieri il presidente di Alleanza nazionale Gianfranco Fini (nella foto): «Prodi scopre oggi ciò che il centrodestra ha già fatto - ha detto l’ex vicepremier durante una manifestazione di An a Tuoro sul Trasimeno, in provincia di Perugia - ricordo perfettamente gli strepiti, le polemiche, le accuse, gli scioperi quando il governo di centrodestra fece la riforma delle pensioni». «Il centrosinistra - ha sottolineato il leader di An - faceva un’opposizione aprioristica che prescindeva completamente dal contenuto della nostra riforma, ma oggi che è al governo cerca di conciliare l’inconciliabile, secondo me senza riuscirci. Un esempio è sentire qualche esponente del centrosinistra dire che era meglio lo scalone del ministro Maroni piuttosto che l’ipotesi del governo Prodi». «Noi la riforma l’abbiamo fatta - ha concluso il presidente di Alleanza nazionale - e oggi Prodi scopre ciò che la Casa delle libertà ha già fatto».