Finisce in manette la «banda bassotti» delle rapine in villa

Sgominata una banda di nomadi specializzata nelle rapine in villa che nel 2005 avrebbe compiuto almeno 30 colpi tra Toscana, Lazio e Liguria. Eseguite 14 ordinanze di custodia cautelare. Gli indagati dovranno rispondere di associazione per delinquere e reati contro il patrimonio. All'operazione partecipano oltre 150 agenti delle Squadre mobili di Lucca, Grosseto, Latina e Pisa. Tra le vittime «eccellenti» dell'organizzazione, il console onorario del Messico e l'ex calciatore Moreno Torricelli. Gli agenti delle squadre mobili hanno perquisito 5 campi nomadi, scoprendo la refurtiva di vari colpi. La «banda bassotti» - informa una nota della Polizia di Stato - era particolarmente esperta nell'aprire qualsiasi tipo di cassaforte. Talvolta, però, i banditi non hanno esitato a smurare le casseforti e a portarle via con tutto il loro prezioso contenuto. La banda, inoltre, non si limitava a depredare appartamenti e ville. Tra gli obiettivi anche banche, uffici postali e negozi.