Finisce in Parlamento una firma di Agnolin

Un finanziamento da 63mila euro per un progetto non autorizzato: è accaduto a Lecce, dove il presidente della Provincia aveva sottoscritto un protocollo d’intesa con la Figc per l’iniziativa «I giovanissimi del Salento». L’accordo però, sorvolava su due elementi di fondamentale importanza: il progetto non aveva l’autorizzazione della federcalcio, né Luigi Agnolin, presidente del settore giovanile scolastico Figc ma privo di poteri di firma per conto della stessa federcalcio, avrebbe potuto sottoscrivere l’intesa per lo stanziamento della cifra (restituita alla Provincia nel maggio scorso).
La questione è arrivata in Parlamento: in un’interrogazione al ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Giovanna Melandri, i deputati azzurri Raffaele Fitto e Luigi Lazzari hanno infatti chiesto come sia stato possibile, per un membro della Figc senza potere di rappresentanza, sottoscrivere un protocollo d’intesa con un Ente Pubblico senza alcun tipo di controllo. Alla Melandri è stato inoltre chiesto di chiarire se avesse preso provvedimenti nei confronti della federcalcio per evitare che in futuro simili situazioni si possano riproporre.