Finisce in rissa gigantesca la partita dell’Amicizia

Era stata annunciata come la «partita dell’Amicizia» e del gemellaggio fra le due società: invece l’amichevole (si fa per dire) Digione-Atalanta è finita in maxi-rissa ed è stata sospesa a cinque minuti dalla fine. L’evento era stato organizzato da Bernard Gnecchi, costruttore d’origine bergamasca e presidente del Digione (serie B francese) e l’amministrazione provinciale di Bergamo l’aveva accolto favorevolmente. Fra il pubblico presente un consistente numero di bergamaschi che lavorano nella zona e circa 200 tifosi che avevano seguito la squadra nerazzurra. Sin dall’inizio da parte francese c’è stato un evidente quanto ingiustificato nervosismo, che ha coinvolto i giocatori dell’Atalanta, in particolare Doni che ha effettuato alcuni interventi molto scorretti. L’ultimo suo scontro con il centrocampista Linares ha scatenato la rissa che ha coinvolto tutti i giocatori, costringendo l’arbitro a sospendere la partita. In quel momento il Digione stava vincendo 2-0. Il presidente dell’Atalanta, Ruggeri, ha espresso rammarico per l’episodio “che ha rovinato la festa e lo scopo della partita che doveva essere invece un momento di gioia»
Oggi, intanto, ferma la serie A, è di scena la B con la sfida fra le sorprese del campionato, Albinoleffe e Pisa che accentra l’interesse della nona giornata che resterà incompleta sino al 23 ottobre, quando verrà recuperata Brescia-Mantova rinviata per l’indisponibilità di giocatori stranieri bresciani impegnati con le loro nazionali.