Finisce un'epoca per i rally italiani: con il Fettunta, addio agli Sprint

Oggi Gasperetti ha trionfato nell'ultima prova sprint. Dal 2010 non saranno più ammesse. Proprio in questa specialità, negli anni '70, aveva esordito l'ex campione di F1, Alessandro Nannini

L'equipaggio pistoiese Gasperetti-Ferrari su Renault Clio R3 ha vinto il 33/o Rally della Fettunta corso oggi con partenza ed arrivo a Casole d'Elsa coprendo le sei prove speciali in programma con un tempo di 15'30.3. Secondo si è classificato l'equipaggio dei varesini Crugnola-Mazzetti (Clio R3) a 12.1, terzo i locali Borghi Alfieri (Clio Williams) a 15.5. Primi di gruppo N Feti-Fabbri (Clio Rs), settimi assoluti, a 32.3.
Oggi il Fettunta ha chiuso un'epoca nella specialità dei rally poichè è stata l'ultima gara in Italia a disputarsi nel modulo 'rallysprint', un genere che non sarà più ammesso dal 2010 e che venne avviato fin dagli anni '70 prevedendo percorsi con prove speciali brevissime (non oltre 3 km per un totale di 20 km di tratti cronometrati), tali da richiedere estrema concentrazione e da disputarsi nell'arco di poche ore.
Il Rally della Fettunta è famoso anche per il debutto dell'ex pilota di Formula 1 Alessandro Nannini nelle corse automobilistiche: avvenne nell'edizione del 1977 e Nannini corse su una Citroen Dyane.