Finita la fuga di Bruno, orso vagabondo

Si è conclusa in modo tragico l'avventura di «Bruno», l'orso bruno che aveva abbandonato il Parco dell’Adamello, nel Trentino, e che da due settimane girovagava in Germania. L'animale, ancora un cucciolo, è stato ucciso ieri da un gruppo di cacciatori in Baviera. Conclusi gli esami genetici, il plantigrado sarà impagliato e poi esposto nel museo di Monaco. Il presidente dell'Associazione tedesca per la difesa della natura, Hubert Weinzierl, ha criticato con forza l'abbattimento dell'orso: «Questa è la più stupida di tutte le soluzioni. Sono molto rattristato» ha detto Weinzierl, che ha poi rivolto un appello a «tutti gli orsi del mondo a evitare la Baviera».