Finita l’era dei capolavori C’è chi dice «per fortuna»

Eccone un’altra. Sul Corriere, Rebecca Miller - moglie «scrittrice» dell’attore Daniel Day Lewis e figlia del commediografo Arthur che fu anche e soprattutto marito di Marilyn Monroe - se ne esce con questa diagnosi da vera intellettuale del Connecticut: «L’idea (maschilista) del grande romanzo è stata decostruita e per fortuna oggi viviamo nell’era del post-capolavoro». Per fortuna? Sì, ha detto proprio così. A beneficiare di questa catastrofe, le donne, perché così sono dispensate dal competere con Tolstoj: «La letteratura è uno dei pochi campi in cui hanno raggiunto l’eguaglianza». Allora, chiudiamo le scuole? L’analfabetismo assicurerà ai due sessi una vera uguaglianza. E alla Miller il premio Nobel.